giovedì 19 marzo 2009

Buon viaggio professore......

In un blog che, per quanto modestamente, parla di cinema non poteva mancare un ultimo saluto a un professore che di cinema ha vissuto e che ha insegnato ai suoi studenti ad amarlo ancora di più......così ho deciso di usare le parole che chi la conosceva bene ha scelto di dedicarle con grande affetto.....buon viaggio professore.


Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.

Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.

(Eugenio Montale, Ho sceso dandoti il braccio...)

3 commenti:

-*- Alberto -*- ha detto...

Bella la poesia! Se non sbaglio è dedicata alla moglie "Mosca", giusto?

Lucy ha detto...

Giusto...è una poesia meravigliosa! Mi è sempre piaciuta...e qui si rivela il dono grandissimo di un poeta di riuscire a comunicare un mondo in poche righe. Da questi versi emerge la vera natura dell'amore immenso anche nelle piccole cose (perdona la banalità)

Antonella ha detto...

anche a me è sempre piaciuta...
qnt l'amore vero puo essere dolce anche nella terza età